Tu sei qui

News

18 September 2018
Dalla natura per la natura
La Regione Emilia-Romagna supporta Campagnola in uno studio per l’abbattimento dell’impatto ambientale. Un nuovo attrezzo, dedicato ai lavori in vigneto, destinato a diventare la prima legatrice a inquinamento zero   La Regione Emilia-Romagna ha scelto di supportare un importante studio per la riduzione dell’impatto ambientale nella coltivazione dei vitigni, coltura che caratterizza lo scenario agricolo del territorio. Campagnola, azienda leader mondiale nella progettazione e produzione di soluzioni pneumatiche ed elettromeccaniche per la potatura e la raccolta agevolate è stata scelta dalle Istituzioni per il finanziamento di una legatrice per tralci portatile, con innovativo sistema di legatura. Il progetto, denominato POR FESR 2014-2020, punta alla creazione di uno strumento ecofriendly, in grado di abbattere l’impatto ambientale grazie all’adozione di un nuovissimo sistema di legatura.  Sessant’anni di esperienza e un insieme di valori che fin dalla sua costituzione caratterizza Campagnola hanno permesso all’azienda emiliana di poter accedere al bando e porsi come realtà di riferimento per la concretizzazione di questo ambizioso progetto, divenendo contestualmente portavoce del contributo dell'Europa nel territorio regionale. Un obiettivo ambizioso, quello che l’impresa si è posta su indicazione della Regione Emilia-Romagna, ovvero la realizzazione di una legatrice portatile per tralci in grado di prevedere l’utilizzo di materiale biodegradabile e di un sistema di saldatura che riduca al minimo la quantità di materiale utilizzati. Una sfida raccolta da Campagnola con grande senso di responsabilità, ma anche con la piena consapevolezza del proprio potenziale, grazie a un reparto ricerca&sviluppo costantemente impegnato nello sviluppo di nuove attrezzature all’avanguardia affidabili e performanti che si sono fatte apprezzare da una clientela mondiale professionale e specializzata. Questo rivoluzionario strumento è ancora in fase di progettazione, cui seguirà la prototipazione e la messa in produzione, ma solo dopo le accurate analisi tecniche che prevedono, per ogni pezzo, un dettagliato collaudo mediante una serie di test che valutano l’assoluta aderenza agli alti standard qualitativi del made in Italy aziendale, spaziando dalla compatibilità elettromagnetica alla rumorosità, fino alle vibrazioni mano-braccio e macchina-corpo.  Un’attenzione alla persona rivolta a tutti gli utilizzatori, nei vigneti, oliveti e frutteti di tutto il mondo, permette a Campagnola di essere l’unica azienda specializzata nella potatura e nella raccolta a detenere la Certificazione di Qualità UNI EN ISO 9001, 2015, primato che ha indubbiamente contribuito a porre la realtà emiliana nella posizione di interlocutore ideale per il progetto regionale. Un traguardo importante che si lega perfettamente ai valori di un’azienda in cui l’attenzione al singolo – da individuarsi tra i dipendenti ma anche tra i fruitori dei prodotti – non ha mai posto in secondo piano la salvaguardia ambientale, entrambi fattori chiave di un successo che accompagna Campagnola dal 1958, quando per prima propose al mercato la forbice pneumatica.
21 June 2018
21-22/06/2018 - ENOVITIS IN CAMPO - Reggio Emilia
Vi aspettiamo per una prova in campo delle attrezzature Arrizza Srl e per testare la nostra forbice elettronica COBRA PRO ENOVITIS IN CAMPO è l’unica fiera dinamica in Italia interamente dedicata alle tecnologie per la viticoltura. Il cuore dell’evento è costituito dalle prove e dimostrazioni che si svolgono direttamente nel vigneto e quindi in condizioni del tutto realistiche, tali da consentire al visitatore di misurare l’efficacia e l’effettiva applicabilità di quanto proposto dagli espositori presenti. A Enovitis in Campo è possibile vedere all’opera, verificandone i risultati, le più moderne tecnologie, materiali e attrezzature impiegabili in tutte le operazioni agronomiche: impianto del vigneto, protezione fitosanitaria e nutrizione, gestione del suolo, gestione della chioma, vendemmia, i più moderni trattori specialistici, irrigazione, gestione e recupero della biomassa, sistemi di controllo e rilevamento per la viticoltura di precisione. Grazie alla formula itinerante, Enovitis in Campo riesce nel difficile intento di contestualizzare l’impiego delle tecnologie nei vari ambienti pedoclimatici e colturali che caratterizzano il vigneto Italia; anche per questo motivo, in funzione dell’areale di svolgimento, l’ambito merceologico si allarga alle tecnologie per l’olivicoltura. Sempre di rilievo, infine, la scelta delle location. Enovitis in Campo è sempre ospitato da importanti realtà vitivinicole del nostro Paese. INGRESSO GRATUITO
06 Aprile 2018
50° Agriumbria 2018
Saremo presenti presso il pad.9 . Una manifestazione ricca di un nutrito calendario di appuntamenti convegnistici, workshop, dimostrazioni, degustazioni, mostre e tanti eventi permanenti collaterali. PER INFO E BIGLIETTI: http://www.agriumbria.eu/default2.asp?active_page_id=26 "Agriumbria 50 anni di amore per la terra" La vocazione del territorio nella organizzazione delle fiere di bestiame che richiamavano molti allevatori e coltivatori della valle centrale dell’Umbria nasce dal 1800. Da una felice intuizione dell’ideatore della manifestazione agricola, Lodovico Maschiella, nel 1969 viene organizzata la prima “fiera moderna”, la fiera dell’agricoltura. Una manifestazione agro zootecnica con l’obiettivo di promuovere e sviluppare le attività agricole e zootecniche dell’Italia centrale. Da quel momento in poi ogni edizione ha stabilito un record positivo con una continua crescita di espositori e visitatori. Nel 1980 inizia la realizzazione delle nuove e moderne strutture del quartiere fieristico che consolidano il progetto espositivo che ha in Agriumbria la sua manifestazione più importante. Negli stessi anni nasce l’Associazione Agriumbria, composta da Enti e Associazioni di categoria, per la gestione e il coordinamento della fiera. Le notevoli dimensioni raggiunte, la forza dell’impatto economico e le tante manifestazioni suggeriscono (nel 1997) la trasformazione dell’ente gestore in Umbriafiere SpA, oggi attuale società di gestione del Centro Fieristico Regionale. Oggi, dopo un lungo percorso, Agriumbria, Mostra dell’Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione rappresenta un punto di riferimento a livello nazionale per la valorizzazione del settore agricolo e costituisce un momento di discussione e riflessione sulle prospettive e sul futuro dell’agricoltura. Un incontro di tante persone interessate all’evoluzione sociale dell’arte del coltivare, allevare e alimentare alla ricerca di un rinnovato rapporto “uomo terra, uomo agricoltura”.
12 October 2017
AGRILEVANTE 2017 - Bari, 12-15 Ottobre

AGRILEVANTE 2017

Campagnola srl ed il suo staff vi aspettano presso il PAD 18 STAND B4 a Bari dal 12 al 15 Ottobre. 
Presente in esposizione anche Arrizza Srl !

Indicazioni per raggiungerci --> Fiera del Levante

L'agricoltura mediterranea in un unico evento!

Si tiene dal 12 al 15 ottobre 2017 a Bari “Agrilevante”, l’esposizione Internazionale delle macchine, degli impianti e delle tecnologie per la filiera agricola, la più importante tra le manifestazioni fieristiche dedicate al settore primario che si svolgono nell’intero bacino mediterraneo.

La rassegna, dal carattere specialistico e professionale, si svolge su una superficie di 50 mila mq e ospita oltre 300 aziende a copertura di 6 filiere produttive.

La manifestazione offre ai visitatori (circa 59.000 nell’edizione 2015, con oltre 35 delegazioni estere accreditate) un panorama completo di soluzioni efficaci per l’intero ciclo produttivo: dalla lavorazione e preparazione del terreno alla semina, dall’irrigazione ai trattamenti, fino alle fasi di raccolta, trasporto e prima lavorazione dei prodotti. A questo si aggiungono le filiere a destinazione non alimentare, vedi quelle delle materie prime per l’industria e per l’energia.

L’evento è particolarmente focalizzato sulle colture tipiche del Mediterraneo, per le quali l’industria della meccanizzazione è in grado di offrire una gamma di mezzi ed attrezzature molto ampia e tecnologicamente avanzata.

06 September 2017
CAMPAGNOLA, MADE IN ITALY DAL 1958

Per un mercato in cui la provenienza dei prodotti è sempre più incerta, Campagnola ha scelto il Made in Italy. 

L'intero ciclo produttivo di ogni prodotto pneumatico ed elettrico presente nel nostro Catalogo viene svolto presso i nostri stabilimenti. Le conoscenze e l'esperienza decennale di collaboratori altamente specializzati garantiscono un’elevata qualità.

Al termine delle linee di montaggio ogni singolo prodotto viene collaudato utilizzando un’apposita strumentazione che ne verifica in automatico  i livelli di prestazione.